Archistart

4 510 0

La polisemia del paesaggio industriale di Seraing

ATA2020

La riflessione sul significato di città industriale, interrogandosi sulla sua reale consistenza, forma e identità, propone una differente lettura della città di Seraing, principale centro produttivo della provincia di Liegi, ad oggi, dismesso.
Il progetto per le nuove rive della Mosa, caratterizzato da tre azioni – riconsiderare, rigenerare e ricucire – punta a riscoprire l’eterogeneità e la potenzialità di un’area segnata dall’industria siderurgica. Il waterfront è interpretato come parco lineare, che segue il corso della Mosa, e connette il sistema di infrastrutture, monumenti-macchina, colline artificiali e attrezzature del parco, concentrate in tre aree specifiche: il parco del Transester, l’area dell’HFB e il Terril du Perron Ouest.


Il waterfront del parco diviene il vero collegamento fra i landmarks lungo il fiume. In quest'ottica, la Mosa riacquista il valore di matrice storica, rappresentando da un lato un asse urbano lungo il quale si sviluppano sequenze di spazi, dall’altro permettendo la ricezione dei monumenti e delle polarità, oggetto delle opere di recupero e rivitalizzazione attraverso i differenti progetti ed eventi in divenire. Sulla base degli elementi fissi, delle possibilità e dei punti cedevoli, la fisionomia del parco si struttura attraverso interventi di agopuntura e piccole architetture, sfruttando le diverse quote del lungofiume nella rigenerazione delle due darsene, di cui la prima presenta un carattere urbano con un bar porticato ed una sequenza di gradoni, rampe e scale; mentre la seconda rappresenta una darsena della memoria dell’archeologia industriale. Caratterizzata dai resti delle vasche dell’adiacente stabilimento industriale Cockerill-Sambre, il recupero della scala e della passerella genera un nuovo punto di vista da cui esperire il paesaggio. Il mosaico delle architetture, previste per attrezzare il parco, scandiscono il racconto della storia e delle peculiarità del sito: il disegno complessivo del masterplan di progetto si propone di riqualificare l’area, caratterizzata da degrado e abbandono, cercando non solo di definire nuovi significati e utilizzi della stessa, ma anche di ristabilire l’equilibrio fra natura e artificio, caratteristico del paesaggio industriale.




The Board:
La polisemia del paesaggio industriale di Seraing Board
Share Project
Like Project