Archistart

1 471 0

CAVA CULTURA

Quarry Query

Nell’immaginarmi cosa potesse accadere all’interno di cave dismesse son partito dal pensiero di contrapporre ad un vuoto spesso abbandonato, lo stesso luogo ricolmato dalla presenza di eventi, spazi sociali e sistemi naturalistici. Un vuoto che sia da contenitore alla cultura. Un insieme di accorgimenti anche dal punto di vista paesaggistico, come ad esempio i muretti a secco dell’orto dei Tu’rat, che possano riutilizzare gli scarti della pietra per dar vita a questi sistemi di architettura bioclimatica. La parte restante della cava verrà utilizzata per inserire un volume che possa essere utilizzato in maniera polifunzionale e a supporto delle attività svolte in cava.


L’elemento architettonico principale con la sua natura lineare vuole contrapporsi alle linee organiche della cava che lo contiene. I prospetti principali monumentali con le fenditure verticali e orizzontali vogliono ricordare i tagli sulle pareti rocciose per ricavarne la pietra. La copertura dello stesso funge da terrazza panoramica che si insinua all’interno della cava. All’interno, oltre a tutti gli spazi di servizio utili al teatro, si possono ospitare mostre, laboratori e qualsiasi attività culturale inerente alla storia della pietra leccese. Affinchè possa essere raggiungibile il fondo della cava, i collegamenti verticali svolgono quindi un ruolo importante sia per il passaggio degli utenti delle attività da quota strada a fondo cava, che per una questione logistica per il trasporto dei materiali. Una lunga rampa e una cordonata nella quota più bassa possono ospitare lungo il percorso un esposizione permanente di sculture in pietra. La torre invece oltre a contenere un montacarichi per i materiali, funge anche una funzione da torre panoramica sulla cava.


Si è pensato all’inserimento di un dispositivo che sia un luogo sempre aperto al pubblico, sia per eventi pubblici che semplicemente come luogo di sosta per gli utenti del parco. La sua conformazione racchiusa fra le due parti inclinate, fà si che sia un luogo facilmente isolabile dal resto del parco per eventuali eventi con ingressi contingentati. L’elemento circolare centrale è connesso al volume architettonico che costituisce il palco per eventi teatrali / incontri pubblici / concerti. Parte di questo palco si può anche ribaltare per formare una quinta scenica utile all’evento. Il percorso superiore può essere sfruttato anche come galleria espositiva all’aperto o come spazio per il pubblico per la quinta scenica del fronte di cava. Quest’ultimo può essere utilizzato per proiezioni o spettacoli di danza verticali.



The Board:
CAVA CULTURA Board
Share Project
Like Project

Francesco Verdesca

[pro_ad_display_adzone id='2269' ajax_load='1' info_text='Advertisement' info_text_position='' font_color='#' font_size='11']

Recent Works