Archistart

8 3535 0

INCREMENTAL SETTLEMENT

ATA2020

L’area d’intervento si colloca a sud della penisola di Malabar Hill, a Mumbai. Essa è interessata dalla presenza di un insediamento informale molto denso e congestionato, questa zona è compresa tra l’Oceano Indiano e una cisterna sacra (Banganga Tank) di religione Hindu. Il progetto propone il riassetto del sistema urbano e contemporaneamente lo sviluppo di soluzioni mirate alla ridefinizione delle abitazioni e degli spazi pubblici, in accordo con le necessità delle comunità residenti, pianificando inoltre il processo di gestione della costruzione in fasi successive in termini logistici ed economici. L’obiettivo è quello di valorizzare le preesistenze architettoniche, e avanzare proposte per la rigenerazione del tessuto informale.


L'area pilota fungerà da esempio per la riconfigurazione dell'isolato informale. L'intervento comprende la zona occupata dal dobhi ghat, lavanderia, per rendere lo spazio funzionale e semplificare il percorso lavorativo. Essa si suddivide longitudinalmente in tre zone: un’area distributiva adibita a parcheggio per bici che porta ad una gradinata, un'area con tre grandi vasche e uno spazio trapezoidale libero che funge da collegamento con le residenze. Le vasche, quando non ospitano l'acqua, assumono una funzione collettiva diventando panche per il tempo libero. Proseguendo verso il mare si raggiunge la piattaforma, essa è identificata da un reticolo di pali in bambù, nel verso longitudinale sono presenti i sedimi che ospitano palizzate necessarie per appendere la biancheria; questi fusti verranno rimossi in occasione di celebrazioni religiose per poter accogliere un grande flusso di persone difficilmente ospitabili in altre aree dell’insediamento. Il prototipo di abitazione presenta particolare attenzione ai caratteri del luogo e all’interdipendenza tra spazio pubblico e privato tipico dei climi tropicali. Le abitazioni si sviluppano su 4 piani e presentano al piano terra una soglia che funge da filtro tra lo spazio pubblico e quello privato, uno spazio d’ingresso alla casa e una bottega per le attività lavorative. La residenza prevede spazi facilmente adattabili sia a zona giorno che a zona notte.


L’area temporanea prevede la costruzione di un complesso di edifici che accolgano chi risiede nella aree soggette ad intervento. Essa includerà una porzione di residenze a tre livelli localizzate su un’area protesa verso il mare, qui i piani terra ospiteranno le attività artigianali; al di là di un percorso pedonale, saranno collocati due edifici a ballatoio ad alta densità abitativa. La progettazione dell’isolato vuole conservare i rapporti di vicinato: lo spazio esterno si articola con percorsi pedonali che si attraversano piazze con strutture ombreggianti e sedute, nella zona centrale c’è uno spazio flessibile per accogliere all’occorrenza manifestazioni o il mercato. Nella zona ad alta densità il tema della necessità di generare luoghi di aggregazione è stato interpretato tramite terrazze coperte e sedute collocate lungo il ballatoio che generano spazi conviviali. Il piano terra dell’edificio ospita laboratori, botteghe e due cucine a servizio degli abitanti; ai livelli superiori un edificio ospita residenze autonome. Le restanti porzioni del complesso sono camere doppie accoppiate a due a due con un servizio igienico privato, l’ingresso alla camere è arretrato rispetto al corridoio del ballatoio per offrire privacy a chi voglia vivere questo luogo come un piccolo soggiorno all’aperto. Questa area, terminata la riqualificazione, sarà adibita a residenza temporanea e laboratori formativi per l’accoglienza di immigrati, qui si ospitano donne e bambini in difficoltà.



The Board:
INCREMENTAL SETTLEMENT Board
Share Project
Like Project
avatar

Incremental Settlement

[pro_ad_display_adzone id='2269' ajax_load='1' info_text='Advertisement' info_text_position='' font_color='#' font_size='11']

Recent Works