Archistart

3 483 0

CREMONA CITY HUB

ATA2020

“… è importante che noi, come persone sulla Terra, impariamo a creare le nostre città, edifici e paesaggi in modo che anche loro – come la natura – siano strutture viventi, e che così il nostro mondo artificiale sia quindi un sistema naturale” (arch. Christopher Alexander)


La proposta metodologica studiata in questa tesi nasce per affrontare la riqualificazione urbana e architettonica di un contesto raro come quello della città di Cremona. Fin dalle origini riscontriamo una città chiusa ed introversa, immersa nella campagna e da sempre votata all’agricoltura, con un centro storico di elevato valore artistico, patria del violino e della liuteria. Cremona si presenta densa di fabbricati in stato di abbandono e allo stesso tempo si distingue per un alto potenziale legato alla sostenibilità ambientale, economica e sociale. La presenza di questo particolare status urbano diviene terreno fertile per la nascita di numerose sperimentazioni e proposte progettuali atte alla crescita ed allo sviluppo della città. Una condizione che negli anni passati portò l’amministrazione cremonese ad interrogarsi sulle condizioni urbane di uno specifico comparto posto nella zona nord-est della città. Un comparto molto rilevante per la presenza al suo interno di un elevato numero strutture con vincoli storici e variegate funzioni. A tale condizione venne bandito nell’anno 2011 un concorso di pianificazione urbanistica denominato “Cremona City Hub” atto ad ottenere una risposta alla crisi esistente. L’esito del concorso portò una soluzione che negli anni seguenti venne più volte editata, causando un netto ridimensionamento dell’area d’intervento. Al giorno d’oggi i maggiori interventi sono stati concentrati nell’attuazione della zona del Polo delle Tecnologie.


La tesi proposta, rivisitando gli obbiettivi del vecchio concorso Cremona City Hub e prendendo atto delle condizioni attuali e future del piano d’attuazione, cerca di attuare una ricucitura architettonico-urbanistica tra passato, presente e futuro. La strategia adottata è stata applicata sia a scala urbana che architettonica, tenendo sempre in stretto rapporto entrambi i fattori. La strategia urbana è stata sviluppata affrontando il tema Smart Future City. Lo sviluppo di spazi pubblici all’interno del parco, porzione di un più ampio sistema di green ring attorno alla città, garantirà l’aggregazione sociale e lo sviluppo di luoghi per lo sport e per il gioco, orti urbani e aree mercatali, il tutto in un ambiente tecnologicamente avanzato e innovativo. La focalizzazione architettonico-progettuale nell’ambito del Cremona City Hub è avvenuta nel complesso del Polo delle Tecnologie, il quale, al giorno d’oggi, è costituito da una prima struttura principale, le cui fondamenta poggiano sull’area nata dalla parziale demolizione dell’ex Macello Comunale. Prendendo atto di tale preesistenza, la proposta progettuale si base dunque sul completamento di questo nuovo Distretto delle Tecnologie. Attraverso azioni di relazione dimensionali e spaziali con la città storica, il parco tecnologico ed il contesto esistente sono stati proposti due nuove strutture di completamento a tale sistema.



The Board:
CREMONA CITY HUB Board
Share Project
Like Project
avatar

CEM Arkitecture

[pro_ad_display_adzone id='2269' ajax_load='1' info_text='Advertisement' info_text_position='' font_color='#' font_size='11']

Recent Works