Archistart

11 586 0

Binari: potenzialità della città nel processo comparativo parametrico

ATA2020

All’interno del panorama delle stazioni ferroviarie come nuovo epicentro delle attività della città ma causa di ferite urbane e inutilizzo spaziale l’attenzione è stata rivolta alla stazione di Torino Porta Nuova mediante un processo di analisi e valutazione iniziato sul territorio giapponese e continuato poi a scala globale rispetto ad esempi di utilizzo degli air rights al di sopra della linea ferroviaria.
Il processo comparativo parametrico di urban design ha ricercato una soluzione progettuale di carattere utopico che abbia però la capacità di comunicare la potenzialità, ad oggi completamente abbandonata, di un tessuto ad alto valore economico e sociale nel cuore della città.


ANALISI PROGETTUALE Il lavoro di ricerca è stato focalizzato principalmente sulla fase di ricerca ed analisi delle stazioni già presenti sul territorio giapponese e sugli esempi a scala globale che hanno sfruttato la potenzialità dello spazio inutilizzato al di sopra della linea del ferro. Al fine di ottenere dati e caratteristiche applicabili in fase progettuale al processo parametrico, i riferimenti architettonici sono stati rielaborati ed analizzati attraverso rappresentazioni non limitate alla sola sfera architettonica classica: attraverso schemi e disegni capaci di cambiare il punto di vista rispetto a queste identità, comparati poi al caso specifico di Torino Porta Nuova come quelli qui illustrati, è stato possibile comprendere caratteristiche e metodologie di intervento proprie solo dell’approccio al caso di air rights al di sopra della linea del ferro. Schemi altimetrici, studi di percorribilità e permeabilità, catalogazione dei mix funzionali ed analisi contestuale sono stati il fine della ricerca teorica e gli strumenti per la successiva fase progettuale.


PROCESSO PROGETTUALE Le differenti fasi progettuali sono state affrontate sfruttando le caratteristiche e gli aspetti rintracciati all’interno dei casi studio: traguardi strutturali, distensione delle connessioni pedonali, soluzione del taglio imposto dai binari, funzioni ed attività presenti o mancanti, relazione morfologica con il contesto. Nello sviluppo di questo è stato ritenuto necessario non ricercare direttamente una soluzione definitiva, ma, invece, procedere secondo differenti steps: sono stati studiati e quindi realizzati quattro differenti scenari possibili, tutti relazionati alle caratteristiche riscontrate nei casi studio ma anche direttamente sul contesto dell’area di progetto, illustrati nello schema a lato: 1_Intensificazione dei dispositivi della stazione attraverso i massimi rapporti altimetrici riscontrati nei progetti a scala globale analizzati; 2_Sviluppo delle criticità riscontrate all’interno delle stazioni giapponesi al fine di una rappresentazione della complessità della città all’interno della stazione; 3_Intensificazione spaziale relazionata al caso americano di Hudson Yard per l’ottenimento di una soluzione, per quanto utopica, dimensionalmente “attraente” da un punto di vista di potenzialità di questo spazio all’interno della città. 4_Relazione con il contesto dell’area di progetto, nello specifico dell’aspetto morfologico delle strutture e dell’assetto urbano.



The Board:
Binari: potenzialità della città nel processo comparativo parametrico Board
Share Project
Like Project

simone parola

[pro_ad_display_adzone id='2269' ajax_load='1' info_text='Advertisement' info_text_position='' font_color='#' font_size='11']

Recent Works