Archistart

0 640 0

Architettura per i PVS: potabilizzazione e distribuzione dell’acqua del Lago Vittoria e nuovi centri di socialità a Nyandiwa, Kenya.

ATA2022

Il progetto di tesi nasce dall’idea di riuscire a conciliare la qualità architettonica con la praticità di un percorso sia etico che morale. Tra i punti dell’Agenda 2030 l’obiettivo 6: Garantire a tutti la disponibilità e la gestione sostenibile dell’acqua è tra i più discussi ed interessa non solo i PVS, ma tutto il mondo. Il vero problema nei PVS risiede non tanto nella disponibilità quanto nella qualità dell’acqua; Il lago Vittoria, bacino di acqua dolce sul quale si affaccia la penisola di Nyandiwa, è un pozzo di veleni e, nonostante ciò, la popolazione della penisola fa uso di tali acque. Sono donne e bambini ad occuparsi della raccolta dell’acqua spostandosi 4-6 volte al giorno percorrendo in media 6 km per giungere alla prima fonte.


Le strutture necessarie per garantire l’acqua ad una popolazione di 20.000 abitanti, consentendo almeno un litro di acqua al giorno da bere a ciascun abitante della penisola sono le seguenti: punti di captazione, di depurazione, torri piezometriche e punti di arrivo per la distribuzione.
Il tracciato urbano è costituito dalle opere di presa, ossia dai punti per la captazione dell’acqua, che si trovano ad una distanza di oltre 100 m dalla costa e ad una profondità dal fondale di 2m per evitare, attraverso l’utilizzo della pompa ad immersione, di aspirare acqua torbida. A 20m dalla captazione è posto l’impianto di filtraggio con un impianto di ozonizzazione che rende potabile l’acqua. Attraverso una pompa di rilancio l’acqua verrà trasferita nel serbatoio delle 4 torri piezometriche. L’altezza della torre e il diametro di uscita ha determinato la distanza fin dove può arrivare l’acqua. Infatti, con una torre piezometrica di 12 m l’acqua può raggiungere una distanza pari a 400metri. Tale raggio d’azione ha permesso di individuare e collocare i luoghi di distribuzione, nonché le nuove polarità urbane.


La progettazione dei nuovi centri urbani ambisce alla riqualificazione del territorio, alla realizzazione di attività volte all’ampliamento e di attrezzature sociali ed economiche per garantire lo sviluppo sostenibile; Inoltre vuole restituire l’identità’ al luogo urbano e vuole una migliore vivibilità dello stesso. L’obiettivo, dunque, è l’innovazione sociale che mira a ricreare relazioni socio-spaziali attraverso la realizzazione dei luoghi di convivialità. Il sistema aggregativo fornirà dei servizi: uno spazio assembleare, latrine pubbliche, un punto per la raccolta dei rifiuti (plastica) ed un’area ristoro. Gli elementi essenziali del progetto sono due: le coperture che si sovrappongono ai blocchi contenenti le funzioni e i blocchi stessi visibili anche dall’esterno dell’organismo architettonico. Essi presentano una differente qualità, non solo progettuale, ma anche materica; Infatti, le coperture sono realizzate completamente in lamiera per dare una sensazione di leggerezza e quindi di permeabilità, alla quale si contrappone la “pesantezza” (compattezza) della muratura dei blocchi contenenti le attività. Le coperture sono sostenute dai pilastri di legno che recintano gli spazi delle funzioni definendo un percorso coperto in cui fare delle fresche passeggiate perché ombreggiate anche dal rivestimento esterno in brise soleil.



The Board:
Architettura per i PVS: potabilizzazione e distribuzione dell’acqua del Lago Vittoria e  nuovi centri di socialità a Nyandiwa, Kenya. Board
Share Project
Like Project

Milena Mandaradoni

[pro_ad_display_adzone id='2269' ajax_load='1' info_text='Advertisement' info_text_position='' font_color='#' font_size='11']

Recent Works