Archistart

9188
by Archistart

WFH – winners

Working from home competition is the new international contest of ideas promoted by Archistart in order to experiment future visions on the coexistence between living and work.
The unprecedented current situation dictated by the international health crisis requires us to reflect on remote work and on the sustainability of carrying out our work inside our homes.

233 young professionals TEAMS under 35 of 40 different nationalities took part in the competition.

The jury was composed of Arch. Rita OrlandoOpen Design School Matera; Arch. Andrea Tabocchini; and two members of the Archistart team, Giacomo Potì and Tommaso Santoro Cayro.
We are very glad to announce the WFH winners

///

Working from home competition, il concorso internazionale di idee promosso da Archistart per sperimentare visioni future sulla coesistenza tra abitare e lavoro.
L’inedita situazione attuale dettata dalla crisi sanitaria internazionale ci impone una riflessione sullo smart working e sulla sostenibilità di svolgere il proprio lavoro all’interno delle nostre abitazioni.

233 TEAM di giovani professionisti under 35 di 40 differenti nazionalità hanno preso parte alla competizione.

La giuria era composta da Arch. Rita Orlado – Open Design School Matera; Andrea Tabocchini; e due membri di Archistart team, Giacomo Potì and Tommaso Santoro Cayro.

Siamo Lieti di annunciare I vincitori di WFH competition

1ST PLACE

Name project: Through the Garden Wall
TEAM: ALL – Ştefan Sălăvăstru, Loredana Enache, Andreea Petre, Laura Ichim
Nationality: Romania

Jury’s motivation: The project has imagined an innovative housing solution: internal and external spaces merge creating a space where the green elements and the careful selection of essences mark, together with the functional block, all the actions and needs of the young couple, making every single activity a sensorial “experience”.

Motivazione giuria: Un progetto che ha immaginato una soluzione abitativa innovativa, in cui spazi interni ed esterni si fondono creando uno spazio in cui il verde e l’accurata selezione delle essenze scandiscono, insieme al blocco funzionale, tutte le funzioni e le necessità della giovane coppia, rendendo ogni singola attività un’ “esperienza” sensoriale.

2ND PLACE

Name project: LE PANTHÉON
TEAM: SASEDELI – Denis Sermaxhaj, Lirim Sabedini
Nationality: Switzerland

Jury’s motivation: A clear concept project that offers a central space for work and meeting. A simple gesture that through the introduction of steps stimulates unusual uses and relationships, creating residual spaces at the edges that host the service areas. The result is a house with a rich and articulated space crowned by a materiality with a strong and essential character.

Motivazione giuria: Un progetto dal concept chiaro che propone uno spazio centrale di lavoro e di incontro. Un gesto semplice che attraverso l’introduzione di gradini stimola utilizzi e relazioni inusuali, creando spazi residuali alle estremità che ospitano gli ambienti di servizio. Il risultato è un’abitazione dallo spazio ricco ed articolato coronato da una matericità dal carattere forte ed essenziale.

3RD PLACE

Name project:  MobMob Living
TEAM: Sphera – Francesca Berrera, Alessandro Camel Camilloni
Nationality: Italian

Jury’s motivation:A contemporary house with a smart and functional design. A fluid space that changes creating different scenarios with the simple translation of the three functional blocks that characterize the whole project. Moving the functional elements allows to design different scenarios giving the possibility to separate “family time” and “working time” by creating two environments that live together without ever meeting.

Motivazione giuria: Una casa contemporanea dal design elegante e funzionale. Uno spazio fluido che muta creando scenari diversi con la semplice traslazione dei tre blocchi funzionali cha caratterizzano tutto il progetto. Lo spostamento degli elementi funzionali permette di disegnare diversi scenari dando la possibilità di separare “il momento della famiglia” e “il momento del lavoro” creando due ambienti che vivono insieme senza incontrarsi mai.

Special mention 

Name project: The house of the future 2.0
TEAM: boulders collective – andrea gutierrez lopez, clara araújo, Joao Faria
Nationality: Spain

Jury’s motivation: An idea of an unconventional fluid environment in which living and working environments merge in a space of high architectural quality.

Motivazione giuria: Un’idea di un ambiente fluido non convenzionale in cui ambienti del vivere e del lavorare si fondono in uno spazio dall’elevata qualità architettonica.

Special mention – urban planning

Name project: MOVE IT!
Team: BOFA – Emma Falasco, Bocher jonathan
Nationality: Italian

Jury’s motivation: A highly symbolic project, characterized by a compositional clarity in which the rotation of some furnishing elements allows flexibility and organization of the interior spaces according to needs

Motivazione giuria:Un progetto fortemente simbolico, caratterizzato da una chiarezza compositiva in cui la rotazione di alcuni elementi di arredo consentono una flessibilità e organizzazione degli spazi interni a seconda delle esigenze

Special mention 

Name project: Flexible Flat
TEAM: Félix &amp – Chloé Bordjah, felix roudier
Nationality: France

Jury’s motivation: The design proposal not only stands out for its highly refined and expressive graphic quality, but also develops an alternative and very symbolic idea in which a large central area, the center of all activities, gets in contact with all the “services” that are placed radially to edges of the apartment

Motivazione giuria: La proposta progettuale oltre a distinguersi per la qualità grafica molto ricercata ed espressiva, elabora un’idea alternativa e molto simbolica in cui un grande ambiente centrale centro di tutte le attività entra in relazione con tutti i “servizi” che vengono posti in maniera radiale ai margini dell’appartamento

Special mention 

Name project: HOME.
Team: DIES – Laura Libenson, MARIANA DI FLORIO, Catalina Ulloa
Nationality: Argentina

Jury’s motivation: The design choice is to free up the internal space by placing all the functions on the apartment perimeter within “functional” furniture that can get a space versatility according to needs.

Motivazione giuria: La scelta progettuale di liberare lo spazio interno posizionando tutte le funzioni sul perimetro dell’appartamento all’interno di arredi “funzionali” in grado di permettere una versatilità dello spazio a seconda delle esigenze.

Share