Archistart

32 5119 0

Waves

TPW2018

Una struttura modulare, interamente prodotta con materiale ligneo, facilmente assemblabile, trasportabile ed economica da porre all’interno della sala polivalente esistente.
La proposta della parete divisoria Wave, è in grado di dividere lo spazio ma allo stesso tempo creare una sorta di contatto e dialogo, grazie all’idea di sviluppare una “doppia” parete.


La struttura “portante” (da realizzare con compensato di Pino, Pioppo o Abete in base alla disponibilità presente in falegnameria) sarà da un lato in grado di “accogliere” morbide onde di legno di Samba (o Obeche) o Ayous (entrambi legni duttili, leggeri, molto ben lavorabili, economici e con caratteristiche prestazionali ottime all’uso) spesse circa 2 cm e dall’altro in grado di poter essere composta direttamente dagli utenti della sala. I pannelli saranno 6, di dimensione 3,30x 2,40mt, in modo tale da consentire la suddivisione della sala (larga 20mt) in due ambienti distinti, nel caso fosse necessario. Il lato A, è una parete, destinata ad accogliere, come elemento di interazione tra cittadini e detenuti, messaggi, foto, ricordi, disegni, oggetti e pensieri (come cita Romano Battaglia nella sua poesia); la parete B invece è l’elemento decorativo principale, composto da sottili mensole in legno disposte orizzontalmente, che ricreano l’idea di un’onda (ricalcando il concetto di un'architettura "organica", basata sul rapporto tra individuo, spazio architettonico e natura). Ogni singolo listello della struttura è un pezzo unico semplicemente fissato alla parete strutturale con dei semplici inserti lignei. Un’opera mobile, artistica, leggera, dinamica, che possa costituire un elemento non solo di arredo bensì di unione tra le due realtà.


I 6 pannelli divisori, con la loro particolare caratteristica ad onde, definiscono uno scenario fluido e dinamico, le geometrie curvilinee danno forma ad una sorta di composizione di pieni e di vuoti. La sala, è molto grande, quindi l’estensione dell’intera superficie è definita dal soffitto che apparentemente è senza fine, ma grazie alla struttura ad “onde”, lo spazio percepito “reale” per i visitatori, viene amplificato. Il legno, un materiale pregiato e vivo, determina una sensazione di benessere, calore ed estetica, grazie soprattutto alla naturalezza del materiale. La parete in legno assume quindi diverse funzioni: da semplice elemento di decorazione, in grado di regalare un senso di calore e comfort, a elemento divisorio, sia fisso che mobile, per suddividere spazi in modo funzionale ed organizzato. Cuore della proposta è il forte richiamo alla libertà, al senso di libertà ed eternità che la sola acqua, la distesa infinita del mare riesce a dare, a suscitare; l’elemento acqua che viene interpretato attraverso l’onda come suo strumento di massima dinamicità, in grado di “liberare” una forza e un’energia senza paragoni.



The Board:
Waves Board

Categories

Share Project
Like Project
avatar

Plant Studio

Recent Works