Archistart

1 95 0

UBAGU – Scuola di scrittura creativa e Fondazione Italo Calvino nell’entroterra ligure

ATA2021

La volontà principale è quella di riportare la vita nel borgo abbandonato di Balestrino, in Liguria, utilizzando la cultura letteraria come substrato teorico sul quale fondare la rinascita di questo luogo. Tale ideale conduce il lavoro progettuale a sfide multiple, intrecciate tra di loro, in cui i nodi da sciogliere spaziano dal campo immaginario del riferimento letterario alla definizione concreta di un progetto architettonico a tutte le scale. In particolare, si vuole realizzare una Fondazione dedicata alla figura di Italo Calvino dato che attualmente i suoi documenti originali si trovano sparsi in fondi, archivi e biblioteche di varie città italiane, permettendo così a studiosi da tutto il mondo di trovarli in un unico luogo.


Il progetto prevede tre interventi: la Scuola di scrittura creativa, la Fondazione Italo Calvino e i giardini dedicati a Mario Calvino, padre di Italo. La scuola è pensata per un totale di venti studenti ed è dotata di spazi per l’istruzione (aule, sale proiezioni, spazi comuni) e di un auditorium aperto alla comunità, in cui proseguire le attività della Fondazione. L'intervento si armonizza con gli edifici preesistenti attraverso la propria complessa volumetria e con l'impiego di calcestruzzo grezzo che lo rende una "rovina tra le rovine". La Fondazione ospita l’archivio Italo Calvino, cuore pulsante del progetto, in cui sono raccolti tutti i documenti relativi alla figura dello scrittore ligure. Questo spazio, interrato nel declivio della collina, si affaccia con grandi vetrate sugli oliveti terrazzati instaurando un dialogo con il paesaggio circostante. Infine, si prevede il recupero di tre volumi, attualmente in stato di rovina, da trasformare nei giardini di Mario Calvino. All’interno delle cortine murarie in pietra, sono stati pensati degli spazi coltivati (in base alle caratteristiche di resistenza delle specie vegetali), alcuni aperti, altri all’interno di nuovi volumi di progetto in vetro traslucido in cui i visitatori del borgo potranno scoprire alcune particolari piante che Mario Calvino, importante agronomo e botanico vissuto a cavallo tra Ottocento e Novecento, aveva importato in Italia da numerose parti del mondo tra cui Cuba e Messico.


Dal punto di vista strutturale, particolare attenzione è stata rivolta agli interventi da effettuare per la realizzazione della scuola. Sul fronte rivolto verso il paese si procede realizzando dei diaframmi in c.a. in grado di sostenere il terreno per le successive operazioni di sbancamento. La tecnica utilizzata è quella dei diaframmi in c.a. ottenuti tramite idrofresa, la quale permette di scavare in profondità nel terreno naturale, inserire la gabbia dell’armatura ed infine eseguire il getto di calcestruzzo. I setti, primari e secondari, hanno uno spessore costante di 120 cm e una larghezza massima di 250 cm. Per quanto riguarda le parti laterali dell’edificio, molto delicate per la presenza di edifici in stato di degrado che si decide di preservare, si opera attraverso l’inserimento di micro-pali. Questa tecnica ci permette di stabilizzare gli edifici in rovina senza che questi collassino a seguito delle operazioni di scavo. Vengono, dunque, realizzati numerosi sostegni in adiacenza ai manufatti preesistenti inserendo in profondità nel terreno i tubi in acciaio del diametro di 20 cm, addossati l'uno accanto all’altro, all’interno dei quali viene gettato il c.a. Terminate le operazioni di messa in sicurezza dell’area si procede asportando la porzione di terreno sulla quale insiste il volume di progetto e si realizza la platea di fondazione sulla quale si ergerà l’edificio.



The Board:
UBAGU – Scuola di scrittura creativa e Fondazione Italo Calvino nell’entroterra ligure Board
Share Project
Like Project

Elia Zoppi

[pro_ad_display_adzone id='2269' ajax_load='1' info_text='Advertisement' info_text_position='' font_color='#' font_size='11']

Recent Works