Archistart

0 265 0

The Tujia Threshold: An eco-sustainable (light) infrastructure for the Tujia valley along the Salt Road for tourism development

ATA2021

Il progetto “The Tujia Threshold. An eco-sustainable (light) infrastructure for the Tujia valley along the Salt Road for tourism development” propone indirizzi per la fruizione lenta e sostenibile di luoghi rurali. Inoltre interviene per la conservazione dei patrimoni storici, culturali, architettonici come anche delle matrici paesaggistiche più proprie dei luoghi, per lo sviluppo di un turismo sostenibile e compatibile con le esigenze di salvaguardia delle emergenze ambientali. Sostiene la crescita delle comunità locali invertendo i flussi migratori interni che hanno indotto le attuali condizioni di spopolamento, allineandosi così agli indirizzi delle amministrazioni locali per uno scenario di sviluppo sostenibile per l’intera valle Tujia.


Lianghekou e il sistema vallivo in cui ricadono i villaggi tradizionali Tujia distano circa 600km dalla città di Wuhan. Ridotte sono le dotazioni infrastrutturali e i sistemi di collegamento con altri luoghi con conseguente perdita di competitività commerciale e con condizioni di isolamento e marginalizzazione. Durante le dinastie Ming e Qing (1368 -1911) i villaggi Tujia hanno avuto una grande rilevanza strategica, oggi caratterizzati da condizioni di abbandono. Lianghekou e i villaggi limitrofi conservano i caratteri delle Tujia e Miao Stilt House e il modello insediativo lineare dei villaggi commerciali attraversati dall’antica strada del sale. Il valore patrimoniale di tali luoghi si sta rivalutando tramite la costruzione di una infrastruttura autostradale di lunga percorrenza che potrà incrementare nuovi flussi di merci e persone e l’accessibilità alla valle. Il progetto parte dagli indirizzi delle amministrazioni locali e conforma uno scenario di sviluppo sostenibile per la valle Tujia e quindi per il villaggio di Lianghekou. Alla scala territoriale, il progetto suggerisce la formazione di una nuova soglia – con valore simbolico di landmark e di nodo di scambio intermodale - in grado di stabilire condizioni di accessibilità e fruizione della vallata e del sistema dei villaggi; alla scala del singolo villaggio, propone interventi conservativi e di in-fill architettonico atti a mantenerne le matrici identitarie tradizionali dei luoghi e introdurre nuove funzioni.


La scelta dell’area per l’insediamento dell’edificio di progetto che funge da soglia è stata determinata dalla posizione del flusso viario e dalla connessione visiva dei due poli opposti: la nuova autostrada e l’antico villaggio. La funzione principale dell’edificio è quella di parcheggio scambiatore che permette ai visitatori di lasciare i propri mezzi inquinanti e usufruire del trasporto locale composto da navette elettriche previste da progetto. La prerogativa del basso impatto visivo è stata ottenuta tramite l’inserimento ipogeo di tutte le funzioni di servizio di custodia dei veicoli. Tutto ciò configura un sistema multilivello composto da una piastra ipogea al di sopra della quale si contrappone una torre panoramica che acquista valore di landmark territoriale. Il progetto si è poi concentrato sul villaggio di Lianghekou che presenta un basamento composto da un agglomerato eterogeneo di tecniche costruttive tradizionali e moderne, senza una propria identità e con valore storico-culturale e architettonico pressoché nullo. Il nuovo basamento utilizza la tecnica costruttiva tradizionale Wa pan che riusa i materiali di recupero di antichi manufatti demoliti. Viene così inserita una nuova identità funzionale di tipo informativo e culturale a servizio del villaggio e dell’intera vallata. Di fronte al nuovo basamento è prevista una struttura con servizio di sosta e ricarica dei veicoli elettrici che segue la filosofia costruttiva delle case tradizionali cinesi.



The Board:
The Tujia Threshold: An eco-sustainable (light) infrastructure for the Tujia valley along the Salt Road for tourism development Board
Share Project
Like Project