Archistart

2 1490 0

THE HIDEOUT

FRC2017

Le superfici vetrate scandiscono gli ambienti, creano corridoi visivi e conducendo lo sguardo dall’interno all’esterno e viceversa portando ad un’esaltazione del paesaggio e un richiamo alle origini.
Segnano gli spazi alle diverse quote, innescando un meccanismo teatrale di sguardi incrociati verso l’alto e verso il basso.
Le conformazioni delle aperture modulano e filtrano la luce naturale convogliandola negli spazi di lettura, di transito e di contemplazione.
Le superfici vetrate consentono allo sguardo di penetrare all’interno e d’indovinare ambienti in cui si muovono persone, in cui s’affacciano punti di attenzione scrutando quei “vuoti” che ospitano la vita.


…Osservare le stelle, dormire cullati dal rumore dell’acqua, scegliere la natura e farsi scegliere da essa, in un espressione di “fuga” dalla quotidianità, una possibilità per ritagliarsi del tempo per sé e per chi si ama, lontani da tutto e vicini a tutto. La tana di Wright: diversi ambienti in un piccolo spazio, caratterizzati e diversificati per materiali e dimensione; per creare percorsi e vivere lo spazio in maniera dinamica così com’è la natura. Al piano terra la zona relax completamente trasparente, in cui la porta finestra riquadra il paesaggio, visibile in quasi la totalità dello spazio. Il soggetto è accompagnato verso una riscoperta graduale del territorio portandolo ad abbandonare il rapporto conflittuale con l’ambiente. Il risultato è una coesistenza armoniosa ed equilibrata tra struttura, la natura e l’uomo. The Hideout rappresenta un mix tra mistico e realistico con una funzione stimolante del soggetto attraverso una sua più lucida consapevolezza di sé stesso e della natura. Nella parte superiore la zona notte, lo spazio del “dormire” e quello della “vista”: il terrazzo. il letto è stato posizionato nella parte più alta della struttura, nel punto più alto d’osservazione in cui si può assaporare l’idea di protezione e di vicinanza con il cielo.



The Board:
THE HIDEOUT Board
Share Project
Like Project