Archistart

277
by Archistart

Urban regeneration: imagine, experiment, reactivate

Regenerating means imagine, experiment, reactivate! These are the three key-words of Facciamo Piazza, a project promoted by #AXAInvestmentManagers and Il Prisma for which Archistart was called to involve its community in order to think on the regeneration of Vetra Building and mainly to give a new vision of Parco delle Basiliche. We started this regeneration process with Il Prisma in October 2018 upon the first edition of Facciamo Piazza, realizing the installation attraVERSO.
Then it was decided to create installations for Milan Design Week 2019, proposing projects about the identity of this place, taking inspiration from the stories that emerged from the activity of listening and observing the people living in the neighbourhood. The concept was developed during a two days workshop, involving the students of the high school “I.I.S.S. Carlo Cattaneo” in Piazza Vetra and the designers of Archistart community and Il Prisma.

///

Rigenerare è immaginare, sperimentare, riattivare! Queste sono le tre parole che hanno caratterizzato #facciamopiazza, un progetto promosso da #AXAInvestmentManagers e Il Prisma in cui Archistart è stato chiamato a coinvolgere la propria Community per riflettere sulla rigenerazione del Vetra Building ma soprattutto dare una nuova visione del Parco delle Basiliche. Abbiamo iniziato questo percorso di rigenerazione, con Il Prisma, ad Ottobre 2018 con la prima edizione di Facciamo Piazza realizzando in quella occasione l’installazione attraVERSO.
Successivamente si è pensato di realizzare delle installazioni in occasione della milano design week 2019, sviluppando dei progetti che hanno raccontato la storia di questo luogo, ispirandosi alle storie emerse da un’attività di ascolto e osservazione delle persone che vivono il quartiere. La loro ideazione è avvenuta in due giornate di workshop, che hanno coinvolto studenti dell’Istituto d’istruzione superiore Carlo Cattaneo di piazza Vetra e i designer della community Archistart e del Prisma.

Facciamo PIazza

THE INSTALLATIONS

Cityscape

The installation is shaped like a sinuous itinerary with similar lines to those of the Basilica of San Lorenzo. The series of listels that it is composed of, open up in some places in order to create visual connections with the Basilica, the Vetra Building undergoing construction and the other installations in the park. The system includes wooden seats and informative panels. The panels include vertical lights that transform the space into a luminous installation, while making them visible at night. The aim of this installation is to create a new space for the community, to promote group activities and togetherness, while favoring encounters and socialization. A place for the exchange of information, for discussion and debate. An itinerary created in order to slow down the rhythm of the end-user by providing a privileged observation point that looks towards the surrounding structures and collective spaces, and to produce new areas of interaction between people.

///

L’installazione si sviluppa come un percorso sinuoso dai tratti simili a quelli della Basilica di San Lorenzo. La serie di listelli che la compone si apre in alcuni tratti per creare connessioni visive con la Basilica, il Vetra Building in costruzione e le altre installazioni presenti nel parco. Il sistema integra sedute in legno e pannelli informativi. I pannelli sono dotati di luci verticali che trasformano lo spazio in un’installazione luminosa, favorendone l’utilizzo anche in ore serali. L’obiettivo di questa installazione è creare uno spazio per la comunità, stimolando le relazioni e lo scambio. Un luogo dell’informazione, discussione, confronto. È un percorso pensato per far rallentare i fruitori, offrendo un punto di osservazione privilegiato verso le strutture circostanti e spazi collettivi e di incontro, e per disegnare aree di interazione tra le persone.

Facciamo Piazza - cityspace

Destination

The project’s aim is to revitalize the Basilicas Park by creating new points of view. Its position establishes a relationship with the context, and generates, thanks to its structure, three visual cones, that look towards the Basilica, the new Vetra Building and the Cattaneo Institute. The movement of the three mirror surfaces in the center of the structure creates different levels of interaction, visual and experiential, and transforms the visitor from indirect observer into active protagonist, a creator of new experiences. The inspiration for Destination is Leonardo Da Vinci, it is a structure that puts the human being in the center; a game of reflections which focuses the attention on the importance of experiencing its new context while changing the point of view of the surrounding settings and discovering unusual perspectives.

///

Il progetto si pone l’obiettivo di rivitalizzare il Parco delle Basiliche mediante la creazione di nuovi punti di vista. La sua posizione instaura una relazione con il contesto, generando grazie alla sua struttura tre coni visivi, orientati verso la Basilica, il nuovo Vetra Building e l’Istituto Cattaneo. Mediante il movimento di tre superfici specchianti al centro dell’installazione si creano diversi livelli d’interazione, visivi ed esperienziali, che portano il visitatore da osservatore indiretto a protagonista attivo, creatore di nuove esperienze. Destination si ispira a Leonardo da Vinci, con una struttura che pone l’uomo al centro; un gioco di riflessioni riporta l’attenzione sull’importanza di vivere il nuovo contesto cambiando il proprio punto di vista sull’ambiente circostante e riscoprendo prospettive inusuali.

Worksphere

The idea is to promote studying and work activities, by involving the residents. Pick Nick is the name of this seat-sharing service that through its station – “Pick”, allows us to rent “Nick”, a foldable seat for working and studying in the grass. Nick is light and easy to open, inspired by the concept of the sail of Leonardo da Vinci. Worksphere is a new point of reference as well as a meeting point, an ideal place for casual work at the park. An installation distributed throughout the whole park, a user-friendly experience that attracts visitors and transforms the perception of the park into a place that cares about the inhabitants’ needs.
Pick Nick is the beta version of an experimental project: those who try it and leave a comment will take part in a co-operative design project.

///

L’idea alla base di questa installazione è di promuovere lo studio e il lavoro, ingaggiando i cittadini. Pick Nick è il nome del servizio di seat-sharing che si realizza attraverso una station – “Pick” – che permette di affittare una seduta pieghevole – “Nick” – per lavorare e studiare sul prato. Nick è leggera si apre facilmente e si è ispirata al concetto di vela di Leonardo da Vinci. Worksphere rappresenta un nuovo punto di riferimento e di ritrovo, un luogo ideale per il lavoro informale nel parco. È un’esperienza diffusa, un servizio user-friendly offerto alle persone e volto a trasformare la percezione del parco in un luogo attento ai bisogni di chi lo vive.
Pick Nick è la versione beta di un progetto sperimentale: chi la prova e lascia un commento entrerà a far parte di una progettazione partecipata.

Facciamo Piazza - destination

Share